Life is research

INNOVAZIONE ETICA


AMT persegue da sempre l’obiettivo di una “innovazione etica” in cui i valori umani si integrano appieno nella vision aziendale tesa al continuo miglioramento tecnologico.
Il progresso come viatico per uno sviluppo concreto. Per questo il cliente AMT è molto più che un obiettivo commerciale ma un orizzonte ideale verso cui far convergere tutte le prospettive di crescita aziendale: i clienti sono sia protagonisti che partner di tutti i progetti di ricerca e sviluppo.

IL LAB


Il Lab è una fucina attiva nella ricerca all’interno del settore informatico e dell’automazione industriale.
Fin dal 2009, infatti, AMT può fregiarsi di fruttuose collaborazioni con numerosi enti pubblici e privati di ricerca: il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione (DEI) del Politecnico di Bari, il Consorzio CeTMa (Centro di Progettazione – Design & Tecnologie dei Materiali), le Università degli studi di Bari, di Foggia e del Salento.
Il Lab è dunque votato alla progettazione e all’implementazione di soluzioni applicative ad alto tasso d’innovazione che hanno consentito di rivoluzionare e ottimizzare i processi produttivi dei clienti, prevalentemente nel settore dei servizi e dell’industria.
Grazie ad una solida esperienza, AMT partecipa a bandi di ricerca ed innovazione tecnologica a livello regionale, nazionale ed internazionale, sia in veste di proponente/beneficiaria come PMI sia in veste di fornitore, essendo Laboratorio di Ricerca privato accreditato dal MIUR e socio fondatore dell’organismo privato di ricerca “InResLab”.

I PROGETTI DI RICERCA


Il progetto “SSRR – Sviluppo di un Sistema per la Rilevazione della Risonanza” trova applicazione in ambito “selezione del personale” e fa riferimento al rilevamento dello stato emotivo di un interlocutore tramite l’elaborazione di segnali multimediali afferenti alle espressioni facciali, gestuali e vocali.
Il progetto “MET-AAL – METhodology and instruments for pervasive model in Ambient Assisted Living” riguarda la progettazione, lo sviluppo e la sperimentazione di una piattaforma di domotica assistenziale per soggetti target con capacità motorie e cognitive ridotte.
Il programma di Sviluppo tecnologico e Innovazione per la Sostenibilità e Competitività della Cerealicoltura Meridionale (ISCOCEM) prevede l’aggregazione di competenze ed esperienze maturate dai soggetti privati, promotori dell’iniziativa (sementieri, produttori di materie prime, trasformatori), con quelle maturate da enti di ricerca pubblica nei campi della genetica, costituzione varietale, agronomico-gestionale, trasformazione, marketing e formazione
Il progetto “ResCap – Residual Capabilities” mira a definire una procedura di progettazione/riqualificazione deglii ambienti domestici e assistenziali al fine di consentire un adattamento dinamico e personalizzato degli stessi a seconda del contesto e delle capacità cognitive/motorie residue di pazienti affetti da deficit psicofisici di diversa natura.
Il progetto “IHCS – Innovative Health Care System” consiste nella co-progettazione, realizzazione, sperimentazione e integrazione di un sistema di telemedicina per il monitoraggio e la riabilitazione domiciliare di soggetti deboli affetti da disturbi cognitivi o da patologie cronico degenerative e neurodegenerative rare.
Il progetto “PRECIOUS – Predictive Computer Aided Scoring Support System” consiste nella co-progettazione, realizzazione, sperimentazione e integrazione di un sistema per l’ottimizzazione delle procedure e dei percorsi assistenziali di pazienti affetti da sepsi, scompenso cardiaco, infarto del miocardio e insufficienza renale acuta, nell’ambito della pratica clinica ospedaliera.